• Presentazione del libro Airone 1 (Secondo libro del Generale in pensione Antonio Cornacchia)
  • Incontro culturale con Rita Borsellino
  • Scegli una scuola… CHE VALE!
  • Scegli una scuola… IMPEGNATA NEL SOCIALE
  • Scegli una scuola… INCLUSIVA
  • Scegli una scuola… IN SINERGIA CON LE ISTITUZIONI
  • Scegli una scuola… EUROPEA
  • Scegli una scuola… CHE VALORIZZA LE RISORSE DEL TERRITORIO
  • Scegli una scuola… EUROPEA
  • Scegli una scuola… IMPEGNATA NEL SOCIALE
prev next

PARTECIPAZIONE AL 3° PREMIO DELLA PACE E NON VIOLENZA A MONTELEONE

Il 10 marzo, noi alunni dell’ I.T.E.T. “Dante Alighieri” di Cerignola ci siamo recati a Monteleone, accompagnati da alcuni docenti, dal Dirigente Scolastico e siamo stati anche onorati della presenza del presidente e del vicepresidente dell’U.N.E.S.C.O. In questo paesino, arroccato sui Monti Dauni, da tre anni si attribuisce il premio per la pace e la non violenza a donne impegnate fortemente nella lotta, pacificamente espletata, per l’acquisizione dei diritti civili da parte di minoranza etniche e contro la violenza alle donne, in memoria delle donne di Monteleone che nel 1942 si sono ribellate al regime fascista, denunciandone i soprusi e subendo maltrattamenti e carcere.

Quest’anno il centro anti-violenza “Gandhi” insieme all'amministrazione locale ha deciso di assegnarlo a Bernice Albertine King, che, proseguendo la missione del padre, cerca di far raggiungere la parità sociale alle persone di colore d’America. La cerimonia è stata inaugurata dal sindaco di Monteleone, che ha salutato le autorità presenti e le relatrici convenute, distintesi per la promozione e la valorizzazione del talento delle donne, troppe volte vittime d’ingiustizie. Ha preso la parola Rocco Alfieri, presidente del centro Gandhi di Pisa, organizzatore dell’evento insieme a Marinetta Cannito dell’Institute Peace di Washington, evidenziando l’assenza del presidente della regione Puglia, che non ha reputato importante recarsi in quel piccolo paese, ignorando che nei piccoli villaggi come Betlemme, Nazareth, si è segnata la storia, come anche Monteleone, prima opposizione antifascista.

La magia dell’evento, comunque, non è stata offuscata ed è esplosa con l’arrivo di Bernice A. King presentati da Rossella Brescia e salutata da un coro di studenti di Accadia, che cantavano “We shall over come”. Sono seguiti un balletto con i bambini della scuola primaria e voli di palloncini. Ha preso la parola Bernice A. King, la quale ha detto che il sogno del padre deve ancora realizzarsi compiutamente; ma, per smantellare le ingiustizie sociali, le guerre fra popoli bisogna armarsi di cultura ed amore, ripetendo più volte ”My father said”, ovvero gli illuminanti convincimenti del padre.

In seguito è stata premiata dall’eurodeputata Elena Gentile e si è recata in comune per la conferenza stampa. Finita la manifestazione, siamo andati a Bovino, uno tra i più belli borghi d’Italia, potendo così ammirare il Castello, la chiesa Normanna e il museo. Siamo ritornati a Cerignola in serata, convinti di aver acquisito un importante tassello per il nostro percorso spirituale e culturale e felici di sapere che nella nostra provincia ci siano tesori da custodire gelosamente.

Gli alunni: Giancola Alessandro e Manzulli Massimo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy